© 2018 Coro Leone Bologna Associazione. C.F. 92009990372 P.IVA 04307520371 Tutti i diritti riservati/All rights reserved. | Note legali

Cinquant’anni di storia

DOMENICA 2 APRILE 2017   |   ore 16:00 Chiesa di Santa Cristina della Fondazza Piazzetta Morandi, 2 - Bologna Cinquant’anni   di   attività,   quasi   settecento   concerti   eseguiti,   oltre   duecento   brani   in   repertorio,   circa   centocinquanta   cantori   che,   nel   tempo, hanno assicurato continuità al Coro. No.   Non   sono   aridi   numeri   validi   solo   per   stilare   statistiche,   ma   rappresentano   una   realtà   che   ha   acquisito   spazio   e   consenso   nel panorama del canto popolare della nostra città. Perché cantiamo da tanto tempo? Perché l’unione delle voci crea quell’armonia che appaga il nostro senso musicale; perché   cantare   insieme   non   pone   solo   esigenze   di   qualità,   di   intonazione,   di   fusione   delle   voci,   di   colore   dei suoni   che   li   rendano   adeguati   alla   partitura,   ma   richiede,   e   consente,   unità   di   intenti   e   condivisione   di impegno; perché   i   canti   che   eseguiamo   racchiudono   in   sé   non   solamente   pregi   musicali,   ma   valori   culturali,   assicurando visibilità   ed   attualità   ad   un   tempo   passato   che   troppo   spesso   subisce   irreparabile   oblio,   sovrastato   com’è dalle    frenesie    di    un    mondo    moderno    che    sembra    lasciare    sempre    meno    spazio    alla    riflessione    ed    ai sentimenti; perché   la   nostra   attività   ci   ha   consentito   di   venire   a   contatto   diretto   e   gratificante   con   la   più   variegata tipologia   di   pubblici:   quelli   dei   grandi   teatri,   quelli   degli   auditorium   specificamente   dedicati   alla   musica,   quelli dei   concorsi   e   delle   rassegne,   quelli   delle   celebrazioni   e   delle   ricorrenze,   quelli   delle   sagre   e   delle   feste   paesane,   quelli   degli   ospedali   e delle   case   di   riposo,   quelli   delle   scuole,   quelli   di   case   private.   Tanti   pubblici   così   diversi   fra   di   loro,   ma   che   hanno   sempre   trovato   comune condivisione   non   solo   nell’ammirare   l’armonia   che   le   nostre   voci   sanno   ricreare,   ma,   altresì,   nel   gustare   il   sapore   genuino   delle   cose semplici,    nel    comprendere    la    grandezza    e    la    profondità    degli    affetti    umani,    nell’accettare    di    farsi    complici    di    un    modo    bonario    ed accattivante   di   affrontare   tutte   le   situazioni   della   vita,   nel   sorridere   dei   tanti   lati   divertenti   che   il   mondo   sa   offrire,   nel   saper   apprezzare,   in sostanza,   quei   valori   di   profonda   umanità   che,   unitamente   ai   pregi   musicali,   rappresentano   il   patrimonio   e   la   linfa   vitale   del   canto popolare. Ecco perché continueremo a cantare, nella convinzione che ancora tanti pubblici continueranno ad ascoltarci.
Jacques Higelin
«Prima   dei   cinquant’anni si è giovani e belli. Dopo si è belli.»
download invito
download locandina